Spaghetti alla chitarra

Spaghetti alla chitarra

Prima di iniziare qualsiasi preparazione, leggere attentamente le informazioni contenute nel link Legenda.

Ingredienti

  • 100 gr. di farina integrale
  • 100 gr. di semola di grano duro
  • 100 ml. acqua

Procedimento

Per questa preparazione di pasta fresca, occorre munirsi di una chitarra per pasta.

Preparare l’impasto, unendo le due farine in una ciotola amalgamandole bene.

Con una mano, versare lentamente l’acqua e con l’altra iniziare a inglobarla effettuando un movimento circolare con le dita.

Quando la farina ha assorbito tutta l’acqua e la ciotola è perfettamente pulita, trasferire il lavoro su una spianatoia e impastare per 10 minuti circa fino a quando la pasta sarà liscia anche se molto compatta.

Formare un pallina, avvolgerla nella pellicola e lasciare riposare per almeno mezzora, in un luogo fresco e asciutto.

Infarinare abbondantemente il piano di lavoro.

Riprendere la pallina di pasta e con un mattarello stenderla sottile, cercando di ottenere una forma rettangolare dello spessore di 5 millimetri circa e della misura della parte contenente le corde della chitarra per pasta.

Non stendete la pasta troppo sottilmente, altrimenti potrebbe sfaldarsi durante la cottura.

Avere cura che il piano di lavoro e l’impasto siano sempre ben infarinati, per evitare che la pasta si attacchi sia alla spianatoia che a sé stessa.

Ottenuto il rettangolo, dividerlo in 4, adagiare una parte alla volta sulle corde della chitarra per pasta e con il mattarello, effettuare delicatamente un movimento dall’alto vero il basso e viceversa, fino quando le corde, avranno tagliato la sfoglia, dando origine agli spaghetti, che saranno raccolti nella parte inferiore della chitarra.

Infarinare ancora e lasciare riposare qualche minuto.

Avremo così ottenuto i nostri spaghetti alla chitarra freschi, pronti per essere cucinati.

L’utilizzo della semola di grano duro, serve, nel caso che la farina integrale scelta, sia di grana un po’ grossa, a rendere più compatto l’impasto, ed evitare che gli spaghetti si rompano o si sfaldino durante la cottura.

Nel caso si utilizzi una farina integrale fine, l’impasto potrà essere realizzato interamente con quella.

Il risultato migliore, viene comunque ottenuto utilizzando interamente la semola.

La quantità di acqua, può variare leggermente a seconda dell’umidità della farina utilizzata.

Normalmente, la cottura della pasta fresca, non necessita di più di 5 minuti; una volta trascorsi, effettuare un assaggio per verificarne la consistenza.

Scolare delicatamente, condire a piacere e servire.

Guarda anche

Vegan Channel

La ricetta per una vita sana e felice

Grazie per la visita.

Torna a trovarci presto.

GO VEGAN! GO LIFE!

0 0 Voti
Vota la pagina
Attiva notifiche
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti